CASELLE LANDI Liberato un barbagianni che non riusciva più a volare

Lo hanno salvato due cacciatori

CASELLE LANDI Liberato un barbagianni che non riusciva più a volare
Il barbagianni salvato

Trovano un barbagianni in difficoltà, gli danno da mangiare e poi lo liberano nei cieli della Bassa. Hanno subito accudito il povero animale aiutandolo a riprendere il volo due cacciatori. Domenica mattina, nell’area golenale di Caselle Landi, nei pressi del Po, dove sono numerosi gli esemplari selvatici che si possono ammirare soprattutto nelle prime ore del mattino, i due cacciatori hanno notato tra alcune frasche la presenza dell’uccello. Impossibilitato a volare perché impigliato, lo hanno liberato. Riscaldato con una salvietta, con ogni probabilità da alcune ore era intrappolato visto che il rapace caccia principalmente nelle ore notturne, i due cacciatori lo hanno anche rifocillato dandogli alcuni chicchi di mais. Poi, viste le sue buone condizioni di salute, lo hanno lanciato in aria, con l’esemplare che ha quindi ripreso il volo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA