Al via stamattina il cantiere per il rilancio del polo fieristico a Codogno VIDEO

Si parte con la nuova palazzina di servizi, il primo lotto dovrà essere completato entro l’expo del prossimo anno

Al via stamattina il cantiere per il rilancio del polo fieristico a Codogno VIDEO
Un momento della presentazione dei lavori (Tommasini)

Nuovo polo fieristico: a Codogno il progetto “AgriFiera” passa dalle carte al cantiere. Lunedì 5 dicembre in viale Medaglie d’Oro sono stati ufficialmente consegnati i lavori per la costruzione di una palazzina dei servizi che costituirà la cabina di regia di tutto il comparto (a cura di Edil Rosa Codogno), per la riqualificazione dello spazio Vezzulli come area conferenze, eventi, spettacoli nonché sede del Consiglio per la ricerca in agricoltura - Crea (a cura della ditta Impredima di Piacenza) e per la trasformazione del capannone ex Ape nella sede della Protezione civile (a cura della ditta Sa.Gi di Senna Lodigiana). Si tratta di interventi finanziati per circa 2,2 milioni di euro con i fondi “Agrifiera” coperti da Fondazione Cariplo, Crea, Fondazione Bolognini, Comune di Codogno, istituto agrario Tosi.

Codogno, partono i lavori per il nuovo polo fieristico. Video di Sara Gambarini

Queste opere dovranno essere completate entro l’avvio della prossima fiera del bestiame di Codogno, dunque per novembre 2023, data entro la quale si intende appaltare e realizzare anche i lavori di riqualificazione del parcheggio esterno coperta dai fondi PNRR. Terminato l’expo codognese 2023 invece si intende far partire gli altri lotti, dunque il rifacimento del padiglione centrale (quello dove oggi si tengono le gare dei bovini) e, alle sue spalle, la creazione di un capannone ulteriore. Tutte opere coperte per 3,9 milioni dai fondi Pnrr e per circa 2 milioni dall’accordo Arest che vede in campo Regione Lombardia, Comune di Codogno, istituito agrario Tosi. Nel complesso l’intero rilancio del comparto fieristico cuba circa 8 milioni di euro e risponde a una nuova visione di polo fieristico, quella di un punto di riferimento territoriale per le fiere settoriali, a partire da quella storica della zootecnia di Codogno, ma anche per eventi formativi, di ricerca, culturali, strutturato con le più moderne tecnologie energetiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA