Più posti letto in casa di riposo a Mulazzano, sabato la cerimonia d’inaugurazione

Completati i lavori alla struttura della Mutualistica dove ci sarà spazio per cento ospiti

Più posti letto in casa di riposo a Mulazzano, sabato la cerimonia d’inaugurazione
La casa di riposo di Mulazzano di proprietà della Mutualistica

Con il taglio del nastro in programma domani pomeriggio, a Mulazzano è tutto pronto per l’ampliamento della casa di riposo, che passerà da 60 a 100 posti letto e potenzierà così la propria centralità sul territorio. L’appuntamento è previsto per le 15 nel piazzale Alfeo Giudici 1, dove avverrà l’inaugurazione della nuova ala della casa di riposo di proprietà della società Mutualistica di Mulazzano e gestita dalla cooperativa sociale San Pio di Alba nel Cuneese.

«Si conclude così un lungo iter iniziato quattro anni fa, che ha subito una serie di rallentamenti legati soprattutto all’emergenza Covid, ma adesso abbiamo finalmente completato un intervento fondamentale per il mondo socio-sanitario dell’intero territorio - afferma soddisfatto il presidente della Mutualistica Davide Barbieri -. Tutto questo grazie all’appoggio dei soci e alla determinazione del consiglio d’amministrazione, che ha reso possibile un obiettivo a cui lavoravamo sin dall’apertura della casa di riposo avvenuta sei anni fa, quando ci eravamo già prefissati l’ambizioso traguardo dei 100 posti letti. Sin da subito l’ampliamento ha incassato anche il sostegno della cooperativa sociale San Pio, che continuerà ovviamente a gestire la Rsa in via Leopardi come del resto fatto brillantemente in questi anni. Anche sul fronte lavorativo stiamo parlando di un’operazione di grande importanza per Mulazzano, che rafforza il proprio ruolo di riferimento per l’assistenza alla popolazione anziana dell’Alto Lodigiano, dove non esistono altre strutture di questo tipo». Quello concluso in questi giorni è solo l’ultimo intervento a favore della comunità locale progettato dalla Mutualistica, che in passato ha realizzato l’asilo nido, la scuola materna, le residenze per anziani, un centro-servizi, la palestra e l’auditorium.

© RIPRODUZIONE RISERVATA