Zero vittime sulle strade, una campagna europea per la riduzione degli incidenti mortali
Una vettura della Stradale

Zero vittime sulle strade, una campagna europea per la riduzione degli incidenti mortali

La Polizia stradale aderisce all’iniziativa, in corso controlli sulle principali direttrici

Obiettivo zero vittime sulle strade europee per la giornata di domani, martedì 21 settembre, così come una riduzione del 50% dei sinistri mortali entro il 2030. Questi alcuni degli obiettivi che vuole raggiungere la campagna congiunta “Safety Days” promossa dal ROADPOL (European Roads Policing Network). Il progetto, che ha preso il via mercoledì 16 e si prolungherà ancora per 48 ore, nasce sotto l’egida dell’Unione Europea e vede coinvolti tutti i Paesi membri, ad eccezione di Grecia e Slovacchia, ma anche Svizzera, Serbia e Turchia. Da cinque giorni quindi sul territorio nazionale, grazie alla presenza della Polizia Stradale, sono in corso controlli sulle principali direttrici, comprese le autostrade, utili a ridurre, passando anche dalla sensibilizzazione, le maggiori cause di incidentalità come l’alta velocità, il mancato utilizzo di dispositivi di sicurezza, protettivi e anche di dispositivi elettronici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA