ZELO Si sblocca l’iter per costruire il ponte di Bisnate
Il ponte di Bisnate

ZELO Si sblocca l’iter per costruire il ponte di Bisnate

Il progetto è inserito nella riqualificazione generale della Paullese

Arriva il via libera per la realizzazione del nuovo ponte di Bisnate, a Zelo. La commissione tecnica di Verifica dell’Impatto Ambientale (Via) ha espresso parere favorevole al raddoppio della Paullese, sbloccando di fatto il terzo lotto dell’opera che ora dovrà passare alla “prova” del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile per l’ultimo avallo prima delle operazioni di gara per l’appalto dei lavori. La Provincia di Cremona aveva presentato il 10 aprile 2019 l’istanza per l’avvio della procedura di “verifica di ottemperanza” relativa al progetto definitivo dell’intervento di “Ammodernamento del tratto Crema - Spino d’Adda” relativo al “nuovo” ponte sul fiume Adda, che risale addirittura a 7 anni fa. «Da due anni attendevamo la valutazione di impatto ambientale (Via) con il parere della commissione presso il ministero della Transizione ecologica - spiega il sindaco di Spino Enzo Galbiati -. Ora che il sì è arrivato, c’è un ulteriore passo da compiere: è necessario l’assenso del ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile (Mit) nella conferenza dei servizi che mi auguro sarà convocata al più presto. Oltre al ponte, i temi collegati sono la ciclabile per Zelo, l’installazione di barriere fono-assorbenti a protezione delle case in fregio alla Paullese, la revisione delle fermate dei bus sulla nuova Paullese con sottopassaggio ciclopedonale a Spino. In quest’ultimo caso esistono problematiche relative agli spazi, in quanto manca una superficie adeguata a realizzare le corsie di incanalamento che devono essere di 180 metri. Come amministrazione comunale di Spino, abbiamo chiesto la costruzione di un peduncolo, che si dovrebbe distendere dal sottopasso del ponte fino alla via Fallaci per tagliare fuori via Pioppo dal traffico in quanto troppo stretta. Insomma ancora tanto da fare ma per fortuna si parte». Oltre alla realizzazione di un nuovo viadotto, il terzo lotto dei lavori di riqualificazione della Paullese prevede la realizzazione dei raccordi stradali in provincia di Cremona e Lodi, nei comuni di Spino d’Adda e Zelo Buon Persico. L’opera, della lunghezza complessiva di 1.593 metri, prevede il raddoppio della carreggiata. L’attraversamento del fiume Adda avverrà mediante la costruzione di un nuovo ponte con impalcato metallico, affiancato all’esistente che verrà sottoposto a manutenzione e consolidamento e continuerà ad essere utilizzato per il transito nel senso di marcia “Cremona – Milano”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA