ZELO Prove sul ponte di Bisnate in attesa del nuovo viadotto
Il ponte di Bisnate

ZELO Prove sul ponte di Bisnate in attesa del nuovo viadotto

Sabato senso unico alternato per consentire l’intervento dei tecnici

Prove di laboratorio lungo il fiume Adda. Sotto esame a Zelo i piloni del ponte di Bisnate e quelli del ponte asburgico, in vista della riqualificazione nell’ambito dei lavori di raddoppio per la Paullese finalmente pronti a partire dopo due anni di attesa.

La Provincia di Cremona, infatti, ha disposto, dal chilometro 16+800 al 17+500, su vari tratti l’istituzione del senso unico alternato temporaneo sabato prossimo. La circolazione su una sola corsia del ponte sarà regolata da un impianto semaforico. Sarà vietato il sorpasso e il limite di velocità sarà abbassato a scalare di 70 - 50 - 30 chilometri all’ora in avvicinamento alla zona dei lavori. Dopo due anni di silenzio, con il progetto che era rimasto bloccato al ministero dell’Ambiente e al Comitato interministeriale per lo sviluppo economico, i tecnici incaricati effettueranno una serie di indagini diagnostiche per procedere poi alla stesura del progetto esecutivo secondo gli aggiornamenti ambientali richiesti.

Gli specialisti saranno in azione sul sito con un cestello, mobilitato da un braccio meccanico dal ponte. In questo modo potrà essere superata la massicciata per scendere verso il fiume con una visuale completa del viadotto. Le prove tecniche dovranno misurare la tenuta del cemento armato della struttura e dei basamenti. Alle verifiche sul ponte faranno seguito, nei mesi successivi, i carotaggi lungo il letto del fiume, per accertare che sia idoneo a reggere il peso del nuovo viadotto che sorgerà tra l’attuale ponte e quello asburgico nell’ambito del piano di ampliamento. Un intervento che coinvolgerà l’Aipo (Agenzia interregionale per il fiume Po).


© RIPRODUZIONE RISERVATA