Zelo, da domenica prossima si usa il nuovo stadio
La firma della convenzione in municipio

Zelo, da domenica prossima si usa il nuovo stadio

Firmata la convenzione quinquennale con l’Asd

Dopo sei anni il calcio zelasco ritrova la sua “casa” a Zelo. Il presidente dell’Asd Zelo Buon Persico 1974 Natale Miragoli ha siglato, con l’amministrazione comunale, la convenzione per l’uso del nuovo stadio per i prossimi cinque anni. La società, chiuse le ultime formalità (imprescindibile quella dell’omologazione del terreno di gioco) potrà scendere in campo con la prima squadra per disputare, già dalla seconda giornata di campionato, le partite in calendario.

Si chiude quindi una questione che aveva preso i contorni di una telenovela. «Da circa cinque anni si parla di progettazione del nuovo impianto sportivo, anche se dal 2015 la nostra prima squadra è rimasta senza il suo campo da calcio - ricorda il presidente Miragoli -. Quando due anni fa, chiusi i lavori, sembrava tutto superato, siamo rimasti ancora sprovvisti del campo per questioni puramente burocratiche. Da parte mia, sono davvero molto contento che si sia finalmente trovato il punto di svolta, grazie all’impegno di tutti. Ci sono ancora alcuni aspetti da sistemare, ma abbiamo le “chiavi” in mano e, da settembre, speriamo di poter tornare a giocare nella nostra Zelo». Nel frattempo i match di Coppa Lombardia saranno ancora disputati in trasferta a Cervignano (la “prima” contro la Pro Paullo).

Nelle prossime settimane saranno svolti i sopralluoghi per l’omologazione del rettangolo di gioco zelasco, che potrà ospitare le partite fino alla Prima categoria (lo Zelo Buon Persico milita in Seconda categoria) e chissà che, in futuro, si possa pensare anche a un ampliamento per un passaggio di categoria. Le giovanili, almeno per il momento, resteranno “accasate” al campo dell’oratorio di Zelo. «Un legame che è stato solido in questi anni e che non vogliamo perdere», commenta Miragoli.

Sotto l’aspetto tecnologico-ecologico in nuovo stadio è un gioiellino. È dotato di pannelli fotovoltaici e di sistemi di ricircolo dell’acqua che viene utilizzata per l’irrigazione (programmata e automatizzata) con un pozzo per il recupero. «La società avrà a disposizione una convenzione quinquennale, che l’amministrazione ha deciso senza esitazione di prolungare rispetto alla previsione di tre anni - afferma il vicesindaco Daniela Brocchieri-. Quando c’è dialogo e fiducia reciproca, le parole trovano riscontro nei fatti, che oggi concretizziamo in atti ufficiali. L’obiettivo è solamente uno: far ripartire il nostro calcio per i nostri giovani».


© RIPRODUZIONE RISERVATA