ZELO Bottiglie abbandonata e cocci di vetro dopo le notti brave

ZELO Bottiglie abbandonata e cocci di vetro dopo le notti brave

I problemi di piazza Lago Gerundo

Bottiglie semivuote e cocci di vetro, ma anche cestini rovesciati a terra e mozziconi di sigarette ad allargare l’enorme tappeto di rifiuti. Questo è ciò che trovano ogni mattina i commercianti di piazza Lago Gerundo a Zelo, che convivono da tempo con una situazione di generale degrado che danneggia le loro attività e la stessa fruibilità del luogo pubblico.

A segnalare le preoccupazioni degli esercenti e dei residenti è stata la consigliera Lucilla Danelli, esponente di Fratelli d’Italia e della lista di opposizione Cambiamo Zelo Buon Persico, che ha raccolto le foto inviate dai tanti cittadini. «Purtroppo la situazione peggiora di anno in anno, invece di migliorare . commenta il consigliere di opposizione Danelli -. I carabinieri cercano di svolgere il loro lavoro al meglio che possono, ma all’inciviltà dilagante vanno date risposte culturali che si possono intravedere solo con una politica amministrativa più attenta a tali fenomeni. D’altronde i controlli delle forze dell’ordine sono frequenti, purtroppo però la legge italiana presenta qualche falla che non permette maggiore incisività».

Davanti al fenomeno degli schiamazzi notturni e dell’abbandono di rifiuti che si protrae ormai da molto tempo, gli abitanti hanno provato a scrivere più volte all’amministrazione comunale e i negozianti a dare segni di insofferenza per l’utilizzo improprio degli spazi privati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA