ZELO Aria pulita a scuola, virus e batteri restano fuori
La scuola media di Zelo

ZELO Aria pulita a scuola, virus e batteri restano fuori

Tutti gli edifici saranno dotati di impianti di ventilazione meccanica per garantire un riciclo senza aprire le finestre

A scuola gli studenti respireranno aria pura. Tutti gli edifici scolastici di Zelo saranno infatti dotati di impianti di ventilazione meccanica (Vmc), che saranno in grado di garantire un ricircolo costante dell’aria, senza dover aprire le finestre.

Entro la fine del mese di dicembre sarà consegnato il progetto definitivo dell’opera per l’adeguamento delle scuole medie e dell’infanzia col nido, mentre le elementari già sono attrezzate con tale sistema di aerazione. A conti fatti l’intervento verrà a costare tra i 250mila e i 280mila euro. «Quando saremo in possesso del progetto definitivo avvieremo l’iter per il finanziamento - spiega l’assessore all’istruzione Guido Davoglio -. L’obiettivo è quello di intercettare le risorse necessario e siamo molto fiduciosi, perché progetti come quello che proponiamo a Zelo sono tra i più innovativi nell’ottica del risparmio energetico, oltreché per la tutela della salute pubblica».

In epoca di pandemia l’inserimento di impianti di ventilazione meccanica potrebbe contribuire in maniera determinante al miglioramento delle condizioni igieniche dei locali scolastici e al benessere degli occupanti, con sicuri effetti anche sulla riduzione del rischio di contagio da Covid-19.

Come funzionano gli impianti Vmc? Semplicemente buttando fuori l’aria viziata dagli ambienti e aspirando aria “nuova” dall’esterno, che reimmessa nelle aule viene prima purificata e riscaldata. «Il ricircolo continuo permette il contenimento delle infezioni portate dall’aria tra cui il coronavirus, in ambienti come quelli scolastici, caratterizzati da elevato affollamento e lunga permanenza - illustra Davoglio -. Rammento che autorevoli associazioni si sono pronunciate sull’importanza della ventilazione meccanica nelle scuole; l’obiettivo successivo è di allargare e implementare la Vmc anche agli altri edifici comunali risparmiando sulla bolletta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA