Zelensky ai parlamentari italiani: «La Russia vuole l’Europa»
Il presidente Zelensky (LaPresse)

Zelensky ai parlamentari italiani: «La Russia vuole l’Europa»

Il Papa gli ha telefonato in mattinata e il presidente lo avrebbe invitato in Ucraina

Un discorso durato 12 minuti, quello che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha tenuto questa mattina in videoconferenza alla Camera, un intervento rivolto a deputati e senatori del Parlamento italiano.

«Fate il possibile per garantire la pace - ha detto -, l’obiettivo dei russi adesso è l’Europa, intendono influenzare la vostra vite e controllare la vostra politica».

Secondo Zelensky i russi «vogliono entrare in guerra». Facendo poi riferimento alla distruzione di Mariupol ha aggiunto: «Immaginate la vostra Genova completamente bruciata. Siamo al limite della sopravvivenza».

Il presidente ha insistito sulla necessità di avere più armi a disposizione, unita a quella di maggiori pressioni e sanzioni.

Il premier italiano Mario Draghi ha affermato che «la resistenza di tutti i luoghi in cui si abbatte la ferocia del presidente Putin è eroica» aggiungendo che «davanti all’inciviltà non ci giriamo dall’altra parte». Un richiamo infine all’opportunità che l’Ucraina entri a fare parte dell’Unione Europea.

In mattinata Zelensky ha ricevuto una telefonata da Papa Francesco, come ha riportato sui social Andryi Yurash, ambasciatore ucraino presso la Santa Sede, secondo il quale il pontefice avrebbe assicurato la propria preghiera e il proprio impegno concreto per porre fine del conflitto. Zelensky, da parte sua, avrebbe invitato Bergoglio in Ucraina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA