Vizzolo, l’antenna per i cellulari sale   di altri sette metri
I lavori in corso per innalzare la torre di sette metri

Vizzolo, l’antenna per i cellulari sale

di altri sette metri

Necessaria una riconfigurazione: residenti preoccupati

Sale di altri sette metri verso il cielo l’antenna per telefonia mobile fra la via Emilia e via dei Pini, al confine comunale di Melegnano, ma decisamente più vicina all’abitato di Vizzolo. A metà luglio sono iniziate opere di manutenzione ordinaria dell’impianto che, secondo cronoprogramma, sono destinate a durare il periodo restante del mese in corso e tutto agosto.

Si tratta dunque di un cantiere piuttosto prolungato, con la presenza di 5-7 addetti in zona e l’impiego di un’attrezzatura fissa con piattaforma, che svetta a oltre venti metri di altezza da diversi giorni. L’impianto è di proprietà della società Iliad, utilizzato anche da altri operatori telefonici. Secondo quanto comunicato dalla stessa società la riconfigurazione dell’impianto per le tecnologie 4G e 5G rende necessario sviluppare ulteriormente in altezza la struttura, per un segmento calcolato in circa sette metri di espansione.

Ma i più preoccupati per i lavori sono i residenti di Vizzolo, che con balconi e finestre stanno non troppo lontano queste “torri di Babele” in continua crescita: «Non abbiamo dubbi che le opere siano svolte nella massima sicurezza - affermano alcuni di loro - ma l’idea di veder salire di altri sette metri l’impianto, e poi forse ancora di più, non ci lascia del tutto tranquilli».


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 17 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA