VIZZOLO Inaugurata la pista ciclabile che unisce Cerca e Pandina
La pista ciclabile che collega il centro di Vizzolo a Sarmazzano

VIZZOLO Inaugurata la pista ciclabile che unisce Cerca e Pandina

Taglio del nastro a Sarmazzano. Il percorso dedicato a Margherita Hack

«Nata per unire il centro di Vizzolo alla frazione di Sarmazzano, dedichiamo la neonata pista ciclabile alla grande scienziata Margherita Hack, che alla passione per la fisica ha sempre accompagnato quella per le due ruote». Mercoledì pomeriggio il sindaco di Vizzolo Luisa Salvatori ha inaugurato così la pista che, passando per la frazione di Sarmazzano, collegherà la provinciali Cerca e Pandina. «Ho voluto intitolarla alla scienziata Margherita Hack (1922-2013), che sin dalla più giovane età si innamorò della bicicletta, diventata per lei il simbolo dell’autonomia e della libertà - sono state le sue parole -: la prima le fu regalata dai genitori per l’ammissione alla prima liceo e da allora divenne il suo mezzo di trasporto preferito. La sua vita fu quasi una “pedalata civile” che ne descrive l’impegno culturale ed ambientalista: Margherita unì l’amore per la fisica a quello per la bici, continuò a pedalare sino ad un’età inimmaginabile». È nata da qui la decisione di intitolarle la pista ciclabile, il cui costo pari a 200mila euro è stato sostenuto dalla Regione Lombardia nell’ambito degli stanziamenti a favore degli enti locali per favorirne il rilancio dopo l’emergenza Covid. «Il suo ideale di vita fu quello di unire e mai dividere - ha concluso il sindaco di Vizzolo -: è per questo che le dedichiamo il neonato percorso ciclabile, grazie al quale sarà possibile unire il centro del paese alla frazione di Sarmazzano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA