Vidardo, sulle ceneri dell’ex Cartiera sorgerà una logistica

Vidardo, sulle ceneri dell’ex Cartiera sorgerà una logistica

Al via l’iter per insediare un maxi capannone di 40mila metri quadrati

La richiesta ufficiale risale al 2 maggio 2019. Poco meno di un anno dopo, arriva il permesso di costruire per il nuovo maxi capannone logistico sulle ceneri dell’ex Cartiera di Vidardo, gigante industriale abbandonato da un ventennio ai confini del paese. L’ultimo passaggio amministrativo è dei giorni scorsi e arriva dall’ufficio tecnico del Comune che ha concluso l’iter e rilasciato al privato - la Isocell Precompressi srl, che si occupa solo della realizzazione del capannone, ma non è l’utilizzatore finale - il permesso di procedere con le costruzioni.

Le prime operazioni nell’area erano partite nell’aprile 2019, quando dopo due decenni di immobilità i confini erano stati dotati di una recinzione di cantiere ed erano iniziate le operazioni di pulizia e rimozione di rifiuti, propedeutiche alla demolizione del vecchio immobile, che non è stata però avviata. Il piano integrato di intervento - approvato l’anno precedente, nel 2018 - prevede la realizzazione di un unico maxi capannone da 43.616 metri quadrati, pari al 60 per cento della superficie fondiaria, di 72.694 metri quadrati; il doppio insomma rispetto a quanto oggi edificato che è pari a poco più di 20 mila metri quadrati. La destinazione individuata è quella logistica-produttive, ma in tutti questi mesi di discussione e dibattito non è ancora emerso né il nome dell’utilizzatore finale né il settore produttivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA