Vidardo, il nonno vigile abbandona: «Sono stufo di prendere parolacce»
Il nonno vigile ha riconsegnato la pettorina al Comune di Vidardo

Vidardo, il nonno vigile abbandona: «Sono stufo di prendere parolacce»

«Troppa maleducazione, mi sono stancato di vedere certe cose»

«La verità è che sono stufo di prendere parolacce Allora andateci voi a fare il nonno vigile. Io non ci sto più». A parlare è un 71 anni di Castiraga Vidardo, L.L., di professione pensionato dal 2017, e da due anni impegnato come nonno vigile, nella vita uno che non le manda a dire, è netto. «Ho riconsegnato la pettorina lunedì mattina alle 9, mi sono stancato: non ne posso più di vedere certe cose». La classica goccia che ha fatto traboccare il vaso della quotidianità del nonno con la pettorina è stato il dover segnalare, in almeno in tre occasioni, la presenza dell’auto lasciata sul marciapiede a poca distanza dalla scuola, negli orari in cui si lasciano i bimbi per l’ingresso e poi si riprendono per l’uscita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA