Venticinquenne accoltellato nella notte a  San Donato: i carabinieri cercano i colpevoli
La zona della stazione ferroviaria di San Donato (Foto by archivio)

Venticinquenne accoltellato nella notte a San Donato: i carabinieri cercano i colpevoli

Il giovane di origini nordafricane fortunatamente si è ripreso

Ferito al braccio e all’addome dopo un violento litigio, lunedì mattina un 25enne ha denunciato ai carabinieri di essere stato accoltellato a San Donato, dove sono scattate subito le indagini per fare piena luce sull’intera vicenda e ricostruire quanto effettivamente accaduto. In base a quanto raccontato dal 25enne di origini libiche residente nel Milanese, attorno alle 23.15 di domenica è stato accoltellato a quanto pare per futili motivi nella zona di via Bruxelles a metà strada tra la via Emilia e la stazione ferroviaria: all’inizio il timore era che la vittima dell’aggressione avesse subito gravi ferite, la centrale operativa del 118 ha inviato a San Donato l’equipe medica e i sanitari della Croce bianca di Melegnano, che l’hanno caricato in ambulanza prima di trasportarlo al pronto soccorso del San Raffaele in codice rosso. Una volta arrivato all’ospedale milanese, per fortuna l’allarme è in breve tempo rientrato: il 25enne aveva rimediato solo lievi ferite da taglio all’addome, che appariva però penetrante, e al braccio, che i sanitari hanno giudicato guaribili in dieci giorni dopo averlo medicato nel corso della nottata. Già ieri mattina il giovane è stato dimesso dall’ospedale milanese: dopo la denuncia presentata ai carabinieri di Segrate, ha quindi preso il via l’attività investigativa delle forze dell’ordine per accertare la veridicità di quanto sostenuto dal ragazzo residente nel Milanese e fare così piena luce sull’esatta dinamica di quanto realmente accaduto a San Donato nella tarda serata di domenica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA