Vendita abusiva di cartine e filtri, multata negoziante di San Giuliano
La merce sequestrata dalla polizia locale a San Giuliano

Vendita abusiva di cartine e filtri, multata negoziante di San Giuliano

Sanzione di oltre 4mila euro a una 58enne per 200 confezioni di materiale per la preparazione delle sigarette

Aveva esposto della merce con marchio CE contraffatto oltre a circa 200 confezioni tra cartine e filtri per le sigarette fai da te: nei confronti del gestore del negozio, una donna cinese di 58 anni, è scattata una maxi multa da oltre 4mila euro oltre al sequestro della merce. Al centro del blitz condotto dalla polizia locale c’è un’attività di via Buonarroti dove sono state accertate una serie di violazioni. La più grave riguarda proprio la vendita abusiva di materiale per il confezionamento di sigarette che con il provvedimento attuativo della Legge di bilancio 2020 è diventata un’esclusiva dei tabaccai. Pertanto il commercio di questi prodotti da parte delle attività non autorizzate elude il contributo al Monopolio di Stato, a cui è stato quindi segnalato il caso di San Giuliano, e per il quale gli agenti hanno comminato una multa di 3.300 euro. Inoltre nei confronti dell’insegna di via Buonarroti gli enti preposti potrebbero assumere degli ulteriori provvedimenti come la sospensione dell’attività. Si è aggiunta una multa da 800 euro per gli occhiali da sole e le componenti elettriche esposte in bella vista che avevano il simbolo Chine Export il cui acronimo è una contraffazione del marchio della Comunità Europea. Il provvedimento assunto va quindi innanzitutto a tutela dei consumatori che potrebbero acquistare in buona fede degli occhiali con lenti non idonee, in grado persino danneggiare la vista, piuttosto che dei dispostivi elettrici potenzialmente pericolosi.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA