Vaccinazioni per i minorenni, anche nel Lodigiano prenotazione non obbligatoria
Open day a Lodi per i minorenni

Vaccinazioni per i minorenni, anche nel Lodigiano prenotazione non obbligatoria

Accesso diretto per chi non ha ancora compiuto 18 anni

Meglio spazzare via i dubbi: per i minorenni l’accesso al vaccino può avvenire sia con accesso diretto sia con prenotazione. Per chi non ha ancora compiuto 18 anni non è obbligatorio registrarsi prima sulla piattaforma di Regione Lombardia. Al pari degli over 60, del personale sanitario e di quello scolastico, i giovanissimi possono presentarsi presso gli hub del territorio anche senza la prenotazione. Le famiglie che per comodità volessero prenotare il vaccino possono naturalmente farlo, ma in questo caso la somministrazione avverrà solo presso l’hub di Lodi. Gli altri centri presenti sul territorio sono a Sant’Angelo e Codogno.

«Abbiamo iniziato ieri (lunedì, ndr) a vedere giovani e giovanissimi di età compresa tra i 12 e i 18 anni presentarsi con i propri genitori ai nostri centri vaccinali – dichiara Salvatore Gioia, direttore generale dell’Asst di Lodi – Sono stati circa una cinquantina in tutto ma speriamo di registrare numeri più alti nei prossimi giorni. La vaccinazione rimane l’unico strumento di cui disponiamo per contenere la diffusione del Covid e proteggere noi stessi e gli altri dal pericolo di sviluppare la malattia in modo grave o gravissimo». L’Asst ricorda che accedere alla vaccinazione è semplice e veloce, non serve alcuna preparazione (il soggetto può svolgere le sue normali attività compreso far colazione o pranzare) ed è soprattutto sicuro se si rispettano alcune semplici regole di comportamento comuni, per altro, ad ogni altra vaccinazione: rispondere in modo esauriente al medico che svolge l’anamnesi, seguire i suoi consigli pre e post vaccinazione, attendere il tempo consigliato per eventuali reazioni avverse e segnalarle tempestivamente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA