Va in pensione Milesi, storico ex capo sala della rianimazione di Codogno e Casale

Va in pensione Milesi, storico ex capo sala della rianimazione di Codogno e Casale

Cinquant’anni di lavoro custoditi in un enorme faldone di ricordi fatti di professionalità e di umanità

Carlo Milesi, ex capo sala della rianimazione di Codogno e Casale, ha attraversato mezzo secolo di storia degli ospedali del Basso Lodigiano. È entrato per la prima volta all’ospedale di Codogno quando aveva 18 anni. Nel 2012, dopo anni di attività nel presidio codognese e all’ospedale di Casale, ha cessato il servizio in ospedale, ma ha continuato a occuparsi di sanità, anche in piena pandemia. C’era ancora Carlo all’Hub vaccinale di Codogno. Il mese scorso, Milesi è andato in pensione. A breve compirà 70 anni. Di cui 50 custoditi in un enorme faldone dei ricordi fatti di professionalità, di umanità. E di persone che hanno significato tanto per lui: dal capo sala Previ, ai professori Capretti e Guzzaloni, fino al dottor Ghizzoni, al dottor Riccio, alle dottoresse Masina e Tolotti.«Ho cominciato in punta di piedi più per necessità che per scelta - racconta Carlo -, prima come ausiliario, poi come infermiere generico, infermiere professionale, a Codogno, e più il tempo passava, più mi rendevo conto che la professione mi piaceva».

Approfondisci l'argomento sul giornale in edicola o sulla copia digitale de Il Cittadino

© RIPRODUZIONE RISERVATA