Una “coda” luminosa in collina a San Colombano: nella notte la cometa Neowise
In collina a San Colombano per immortalare il passaggio della cometa

Una “coda” luminosa in collina a San Colombano: nella notte la cometa Neowise

Appuntamento al buio per lo spettacolo dei cieli

Un evento che sta lasciato a bocca aperta gli appassionati e non solo. Perché grazie al passaggio ravvicinato al pianeta Terra e una coda particolarmente brillante, la cometa Neowise si è rivelata un vero e proprio spettacolo astronomico. Visibile anche ad occhio nudo, infatti, ha catalizzato l’attenzione del “Gruppo astrofili Messier 42” di Mairago che, attraverso un’osservazione sulle colline di San Colombano, è riuscito a documentarne il passaggio attraverso scatti di qualità.

«Stavamo tenendo d’occhio le condizioni meteorologiche da giorni – ha commentato Fabio Zucconi, il presidente del gruppo di astrofili -, sperando che fossero favorevoli per una buona osservazione. Siamo stati fortunati perché grazie ad un cielo limpido e una posizione favorevole, abbiamo assistito ad un vero fenomeno della natura». Gambe in spalla, muniti di un equipaggiamento di macchine fotografiche professionali, Zucconi e Gianluca Galloni, tra i soci più giovani (classe 1997) si sono dati appuntamento alle 3,30 del mattino per raggiungere il punto d’osservazione prefissato. «Siamo arrivati in collina alle 4. Grazie alle mie gite in mountain bike – ha raccontato Zucconi – ricordavo con precisione un punto particolarmente favorevole sulle colline: uno spiazzo che ci ha consentito un’ottima visuale in direzione nord-est. Ed è stato proprio così: ci è bastato alzarci di soli 50 metri dal livello della pianura Padana, per lasciarci alle spalle la foschia della parte inquinata dell’atmosfera».

Visibile molto bassa all’orizzonte si è presentata con una coda di polveri molto lunga e luminosa, incurvata verso destra. «Senza dubbio un evento da ricordare – ha commentato il presidente -. Da vent’anni osservo il cielo e la cometa Neowise si è rivelata la più luminosa mai osservata fino ad ora». Proseguendo la sua traiettoria in avvicinamento al nostro pianeta, la cometa sarà visibile ancora per diverse settimane fino ad allontanarsi nuovamente nel cielo più remoto. Annullati in seguito alle disposizioni anti-Covid, gli appuntamenti in calendario presso l’osservatorio di Mairago stanno proseguendo via web con osservazioni sulla pagina Facebook.


© RIPRODUZIONE RISERVATA