Un serpente di un metro e mezzo si aggira per il centro di Melegnano
Il serpente fotografato dai passanti

Un serpente di un metro e mezzo si aggira per il centro di Melegnano

Secondo gli esperti è arrivato per colpa del lockdown e sarebbe un biacco, che non è velenoso ma se messo alle strette attacca e morsica

Lungo oltre un metro e mezzo, in questi giorni a Melegnano è spuntato un serpente nel cuore del Borgo, che poi è fuggito alla vista di un gruppo di passanti. Come confermato dall’esperto del settore Luca Ravizza, si tratta di un biacco, come tutte le bisce non velenoso, che mangia topi e uccelli. «Se disturbato può in ogni caso diventare aggressivo - sono ancora le sue parole -. La sua presenza è frequente nelle campagne e nei giardini, sia in terreni rocciosi e secchi sia in luoghi più umidi come le praterie e le rive dei fiumi». Non a caso il suo ritrovamento è avvenuto non lontano dal Lambro nel quartiere Borgo: alla vista dei passanti, che sono comunque riusciti a fotografarlo, si è rapidamente dileguato. «Nonostante possa raggiungere la lunghezza di un metro e 80 centimetri, il biacco non è in alcun modo pericoloso, reagisce solo se in qualche modo disturbato - ribadisce Ravizza in conclusione -. Non è escluso che la sua presenza a Melegnano sia in qualche modo legata al periodo di lockdown, quando la tranquillità delle nostre città favorisce il ritrovamento di animali di vario tipo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA