Un parcheggio e un’area verde sul terreno dell’ex Enel di Melegnano
Il terreno in attesa di essere riqualificato

Un parcheggio e un’area verde sul terreno dell’ex Enel di Melegnano

Dopo l’intervento edilizio ora scatta l’ultima fase della riqualificazione del comparto

Con la messa in sicurezza della striscia grande oltre 2.700 metri quadrati tra le vie Pio IV e San Francesco, scatta l’ultima fase per la rivoluzione dell’ex Enel a pochi metri dal cuore di Melegnano, il cui progetto prevede la realizzazione di nuovi parcheggi e di un parco urbano destinato ai residenti del quartiere. A ormai un paio d’anni dalla conclusione dell’intervento edilizio che ha visto la nascita di un maxi-complesso condominiale composto da oltre un centinaio di abitazioni, è tornato in primo piano il futuro della fascia di terra dall’altra parte di via Pio IV non lontano da via XXIII Marzo: nelle scorse settimane il taglio della folta vegetazione ha riacceso i riflettori sul piano di riqualificazione di cui si parla da tempo a Melegnano, il cui costo sarebbe a totale carico del lottizzante, l’ex Enel, di cui del resto in passato faceva parte l’area destinata a collegare le vie Pio IV e San Francesco. «Dobbiamo ancora definire l’intervento nei dettagli - anticipa il sindaco Rodolfo Bertoli, tra le cui deleghe rientra quella all’urbanistica -, che vedrebbe la realizzazione da un lato di nuovi parcheggi e dall’altro di un’area verde, come del resto richiesto a più riprese dallo stesso comitato Nord, l’organismo che raduna i residenti del quartiere». L’intervento vedrebbe la creazione di un campo da bocce con tanto di panchine, giochi per i piccoli e pista da ballo, a cui si accompagnerebbe il gazebo destinato a diventare un’area feste per le famiglie e la pista ciclabile per collegare le vie Pio IV e San Francesco alla vicina scuola dell’infanzia in via Campania, per i cui bimbi verrebbero creati degli appositi orti didattici curati dagli anziani della zona. Per quanto riguarda invece i 17 parcheggi, sorgerebbero all’esterno del parco ripartiti da un lato in via Pio IV e dall’altro in via San Francesco. «In alternativa al nostro progetto che non prevedeva la presenza dei posteggi, è questo il piano proposto quasi tre anni fa dal sindaco Bertoli, la cui attuazione pratica è rimasta però solo sulla carta - chiarisce il presidente del comitato Leonardo Cordone -. In tal modo vedrebbe la luce un polmone verde in una zona fortemente urbanizzata, tanto più dopo gli oltre 100 appartamenti sorti sull’ex Enel: diventando un polo di aggregazione sociale tra le diverse generazioni, il parco valorizzerebbe l’intero quartiere a nord di Melegnano, speriamo solo di non dover attendere altri dieci anni per vedere finalmente realizzate le aspettative dei residenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA