Un malore improvviso uccide in casa   un papà di 45 anni
Una fotografia di Matteo Spaghi, era una persona riservata molto dedita alla famiglia e al suo impiego a Milano, oggi alle 15 i funerali

Un malore improvviso uccide in casa

un papà di 45 anni

Non aveva mai avuto sintomi, solo «mal di stomaco»

Stava giocando in casa con le sue bambine quando ha avuto un improvviso malore e si è accasciato al suolo. Hanno cercato di aiutarlo, hanno chiamato i soccorsi, hanno cercato di rianimarlo a lungo. Ma non c’è stato nulla da fare. Matteo Spaghi è morto giovedì sera all’ora di cena nella sua casa di via De Gasperi a San Colombano. Aveva 45 anni. La moglie Lorenza non se la sente di parlare. Troppo grande la tragedia, inaspettata. Matteo stava bene, anche se da qualche mese aveva un fastidioso, periodico, mal di stomaco, forse un campanello d’allarme. Non risulta però che ci siano mai stati controlli specialisti al cuore. Che sia stato il cuore a tradirlo ci sono pochi dubbi: infarto fulminante.

In paese lo si vedeva con la moglie Lorenza, molto conosciuta, e le due bambine, una alle elementari, l’altra alle medie. Il personale dell’Istituto Comprensivo Don Gnocchi di San Colombano si stringe tutto attorno alla famiglia. I funerali si terranno oggi pomeriggio, sabato alle 15, direttamente nella chiesa parrocchiale, poi al cimitero di San Colombano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA