Paullese: «Il progetto del ponte mai arrivato al Ministero»
Auto e mezzi pesanti in colonna sulla Paullese nel tratto zelasco

Paullese: «Il progetto del ponte

mai arrivato al Ministero»

Un bonifico da 25mila euro blocca l’inizio dei lavori per l’allargamento del viadotto di Bisnate

Mancano i documenti e un bonifico da 25mila euro: il progetto del ponte di Bisnate sulla Paullese (Zelo) rimane bloccato e il Ministero delle Infrastrutture attacca duramente gli enti locali per i ritardi. Già a luglio il Ministro Danilo Toninelli aveva stigmatizzato il ritardo di Città Metropolitana e Provincia di Cremona nell’inviare a Roma la documentazione sul progetto da 17,5 milioni, ma da allora nulla si è mosso.

Il ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli

Il ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli

Il ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli

Nel mirino anche un bonifico da 25mila euro necessario per la verifica di compatibilità sul progetto definitivo che a oggi, sottolinea il Ministero alle Infrastrutture, le due province non hanno ancora versato. “Gli enti preposti - sottolinea una nota del ministro Toninelli - si adoperino per sbloccare la situazione in modo da far partire al più presto l’ammodernamento di un’infrastruttura importantissima per tutta la Lombardia”.

Già un mese fa il Ministero alle Infrastrutture aveva sollecitato ai due enti l’invio della documentazione, in assenza della quale l’inter per la realizzazione del viadotto di Bisnate resta “congelato”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA