Un altro monopattino rubato alla scuola comunale di Vizzolo

Un altro monopattino rubato alla scuola comunale di Vizzolo

La vittima del furto è una 13enne che utilizzava il mezzo elettrico per muoversi dalla frazione di Sarmazzano distante due chilometri

C’è anche una studentessa di 13 anni tra le vittime dei ladri di monopattini elettrici, che nelle ultime settimane hanno preso di mira la scuola comunale di Vizzolo, sul cui cortile verrà puntata una telecamera ad hoc per scongiurare in futuro il ripetersi di episodi simili. Oltre al professore a cui è stato sottratto mentre faceva lezione in classe, in questi giorni è emerso che anche a una studentessa di 13 anni è stato rubato il monopattino elettrico, di cui la ragazzina si serviva per raggiungere la scuola distante oltre due chilometri dalla frazione di Sarmazzano dove vive con la famiglia.

Proprio per questo motivo il mezzo del valore di 400 euro le era di grande utilità, in entrambe le circostanze le modalità dei colpi sono molto simili, quasi sicuramente si tratta sempre della stessa banda: anche nel caso della studentessa, dopo aver parcheggiato il monopattino nel cortile della scuola, la 13enne di Vizzolo ha raggiunto la propria classe per seguire le lezioni, al termine delle quali è andata a riprenderlo per fare ritorno alla sua abitazione. È stato allora che ha dovuto fare i conti con la brutta sorpresa: in base a una prima ricostruzione dei fatti, dopo aver notato il monopattino visibile da via Verdi, l’intruso si è infilato nel cortile della scuola e ha raggiunto la zona delle rastrelliere, dove l’ha portato via prima di far perdere rapidamente le proprie tracce senza che nessuno si accorgesse di nulla.

Non appena si è accorta del furto, la ragazzina ha avvertito i genitori, che hanno denunciato l’episodio alle forze dell’ordine presenti sul territorio. Come nel caso del docente, in questi giorni è stato lanciato un appello sui social per ritrovare il monopattino elettrico, di cui la 13enne di Sarmazzano si serviva per raggiungere la scuola sempre accompagnata da un genitore. Proprio per porre un freno al ripetersi di furti di questo tipo, l’amministrazione guidata dalla sindaca Luisa Salvatori ha intanto annunciato che prossimamente una delle telecamere mobili a disposizione del Comune verrà permanentemente puntata sul cortile della scuola comunale in via Verdi nel pieno centro abitato del paese alle porte di Melegnano, dove hanno sede la primaria e la secondaria di primo grado per un totale di centinaia di studenti.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA