UCRAINA / IL REPORTAGE Al confine, in mezzo ai profughi: l’inferno a 1600 chilometri da noi
I profughi al confine tra Ucraina e Polonia

UCRAINA / IL REPORTAGE Al confine, in mezzo ai profughi: l’inferno a 1600 chilometri da noi

I due inviati del «Cittadino» in viaggio fino all’Ucraina con il convoglio lodigiano degli aiuti

Una notte. Basta solo una notte per arrivare alle soglie della guerra che sta martoriando in questi giorni l’Ucraina. I 1600 chilometri che ci separano da qui ti fanno capire che questo conflitto alla fine è un problema di tutti noi. E noi cosa possiamo fare mentre scoppiano le bombe e nelle strade delle città ucraine si combatte? Forse poco, o niente. Ma non la pensano così i quindici volontari lodigiani che venerdì sera sono partiti alla volta del confine polacco con l’Ucraina per portare medicinali, cibo, giocattoli e vestiti. A guidare la carovana Vittorio Codeluppi, professione commercialista e tanto altro.

Il reportage completo di Cristiano Brandazzi e Luciana Grosso sul «Cittadino» di lunedì 7 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA