Turano: «Intitoliamo un ponte a Gino Strada»
Gino Strada a Kabul (Foto by archivio)

Turano: «Intitoliamo un ponte a Gino Strada»

Articolo Uno chiede al Comune di ricordare il fondatore di Emergency

Un ponte intitolato a Gino Strada, colui che con la sua Emergency per decenni ha unito proprio come fa un ponte uomini, donne e popoli. La proposta a Turano arriva dal circolo locale di ArticoloUno. Il riferimento del gruppo, guidato da Giuseppe Salamone, va al nuovo ponte installato non più di tre settimane fa sulla roggia Bertonica nell’ambito dei lavori di creazione di un percorso ciclopedonale in zona Mirabello dove prima non vi era nulla. L’idea è stata già inviata al sindaco Emiliano Lottaroli, che proprio nei giorni scorsi stava riflettendo sulla possibilità di intitolare il piccolo ponte a una personalità di spicco nell’ambito umanitario e sociale. «In occasione della posa del nuovo ponte, abbiamo inviato una lettera aperta al sindaco per chiedere di prendere in considerazione la nostra proposta, ovvero di intitolare il manufatto a Gino Strada – chiarisce Salamone -. Abbiamo anche colto l’occasione per mostrare il nostro apprezzamento a riguardo, crediamo fortemente che con il passo dell’intitolazione al fondatore di Emergency si vada a mettere una ciliegina preziosissima sulla torta». Il ponte sulla Bertonica ha già infatti strappato numerosi consensi nelle ultime settimane. In questo modo infatti via Dante e la zona del quartiere Mirabello sono collegate internamente, evitando quindi che i residenti siano costretti a transitare lungo la ciclabile che corre in fregio al tratto urbano della provinciale 26.


© RIPRODUZIONE RISERVATA