Tromba d’aria colpisce la Bassa, devastato il cimitero di Corno Giovine
Corno Giovine, il cimitero distrutto (Laura Gozzini)

Tromba d’aria colpisce la Bassa,

devastato il cimitero di Corno Giovine

Pesanti i danni, la furia del vento si è scatenata nella zona tra Maleo e Corno Vecchio

«È un disastro. Non c’è pace per i nostri morti». Così il sindaco di Corno Giovine Gianpiero Tansini aggirandosi tra le tombe del cimitero fatto a pezzi dalla tromba d’aria che verso le 17.30 di martedì si è abbattuta sul Lodigiano, spostandosi come una “trottola” dalla Bassa alla zona di Somaglia al centro.

La tromba d’aria vista da Somaglia

La tromba d’aria vista da Somaglia

La tromba d’aria vista da Somaglia

Il bilancio più grave però è a Corno Giovine, dove la furia del vento ha spazzato via i tetti di dieci cappelle del camposanto e abbattuto i pali della luce e della linea telefonica che sono piombati sulle tombe, distruggendo lapidi e statue. Sul posto è accorso anche il presidente della provincia di Lodi Francesco Passerini, mobilitatosi non appena ricevuto l’allerta meteo della protezione civile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA