Trasporti e ingressi scaglionati,  tutte le “incognite” della scuola
Provincia, prefettura e aziende di trasporto sono al lavoro per pianificare la ripresa della scuola a settembre

Trasporti e ingressi scaglionati,

tutte le “incognite” della scuola

In corso in questi giorni incontri fra Provincia di Lodi, prefettura e aziende Line e Star

Didattica in presenza, spazi scolastici insufficienti, trasporti all’80 per cento. Sono le incognite che pesano verso la riapertura dell’anno scolastico per le scuole superiori, per le quali si va verso il mantenimento del doppio turno d’ingresso studenti. Intanto Provincia di Lodi e società di trasporto sono al lavoro per proporre alle famiglie il Tesserone 2021-22, l’abbonamento pluri-mensile super-scontato l’anno scorso cancellato causa Covid.

Oggi si tiene una nuova riunione in Prefettura, anche se la definizione finale del calendario arriverà più avanti. Ma da Palazzo San Cristoforo e da Line e Star l’indicazione è chiara: il trasporto pubblico scolastico può reggere soltanto con il doppio ingresso degli studenti e un programma di trasporti simile a quello con cui si è chiuso l’anno passato


© RIPRODUZIONE RISERVATA