Traffico di droga e riciclaggio di denaro attraverso una galleria d’arte in Olanda: in carcere un lodigiano

Traffico di droga e riciclaggio di denaro attraverso una galleria d’arte in Olanda: in carcere un lodigiano

La maxi operazione internazionale ha portato all'arresto anche di un 50enne che aveva in casa aveva 357 grammi di cocaina e più di 24 mila euro

Traffico internazionale di stupefacenti con i proventi riciclati attraverso una galleria d’arte olandese, nella maxi operazione anche un arresto nel Lodigiano. Un 50enne residente in provincia è finito in carcere a Lodi dopo il processo per direttissima tenutosi a seguito dell’arresto in flagranza di reato.
Tutto parte dall’attività della squadra mobile della polizia di Stato di Milano, incaricata di notificare a due soggetti lodigiani l’ordinanza di presentazione alla polizia giudiziaria nell’ambito di un’operazione a respiro internazionale che ha portato all’emissione di 31 ordinanze di custodia al termine dell’attività di indagine coordinata dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Milano. Pesanti le accuse per i coinvolti, dai collegamenti in associazione al traffico internazionale di stupefacenti ai legami con trafficanti sudamericani, latitanti ed esponenti della criminalità organizzata. Operazione di cooperazione internazionale, coordinata da Eurojust, con implicazioni in Lombardia, Lazio, Puglia, Toscana e Piemonte, oltre a Spagna, Lituania e Olanda. Proprio una galleria d’arte olandese, in cui venivano riciclati i proventi del narcotraffico, è stata posta sotto sequestro. In Italia invece sequestrati i conti correnti di due aziende logistiche e di trasporti di Como e Pero, mentre in un circolo di motociclisti di Cologno Monzese sono stati individuati due componenti implicati nell’importazione di hashish.
Operazione che tocca appunto anche il Lodigiano, con la scoperta portata a termine al momento della notifica dell’ordinanza di presentazione alla polizia giudiziaria. Un 50enne infatti in casa aveva 357 grammi di cocaina e più di 24 mila euro. Arrestato, l’uomo è stato processato per direttissima ed associato alla casa circondariale di Lodi in esecuzione alla misura emessa dal giudice.


© RIPRODUZIONE RISERVATA