Tornano le visite dei parenti alla Castellini ma solo per un quarto d’ora
La Fondazione Castellini di Melegnano

Tornano le visite dei parenti alla Castellini ma solo per un quarto d’ora

Ospiti separati da un vetro e portati in spazi all’aperto, e solo con l’autorizzazione della direzione sanitaria; la struttura ha contato 64 morti per covid

Con la situazione che si sta progressivamente normalizzando, riprendono le visite dei parenti alla Fondazione Castellini Onlus, che dovranno in ogni caso attenersi a regole ben precise e rimanere nelle aree esterne alla Rsa di Melegnano. Lo si legge nella lettera settimanale che i vertici della Fondazione hanno inviato nella giornata di ieri ai familiari degli ospiti per informarli della situazione all’interno della Castellini, dove attualmente sono 53 gli ospiti positivi al Covid, tra i quali sono ricompresi sia i soggetti con sintomi sia quelli asintomatici: complessivamente sono stati 471 i tamponi effettuati ai pazienti, tra i quali 140 sono risultati negativi e 65 prima positivi si sono negativizzati, 46 dei quali con la doppia negativizzazione sono definitivamente guariti. I decessi per motivi riconducibili al coronavirus sono 64, uno in più rispetto a sette giorni fa, in 34 casi è stata accertata la positività: su un totale di 382 tamponi effettuati ai dipendenti, 313 sono negativi, 39 positivi e 30 debolmente positivi, mentre nel polo psichiatrico “La Casa di Anania” non sono registrati casi positivi né tra gli ospiti né tra gli operatori. “Siamo ovviamente rasserenati dal fatto che la curva dei decessi sembra essersi normalizzata, ma resta comunque interdetto il libero accesso dei visitatori anche alle aree comuni della Fondazione - scrive il presidente Olivari commentando i dati diramati nella giornata di ieri -: per garantire il benessere psicologico degli ospiti e nel rispetto delle difficoltà emotive dei loro familiari, proponiamo la possibilità per i parenti che ne fanno richiesta di incontrare il proprio congiunto negativo al Covid e previa autorizzazione del direttore sanitario». Tutto questo avverrà secondo precise modalità per garantire la massima sicurezza e la prevenzione dei contagi, il visitatore ammesso avrà accesso solo alle aree esterne alla Residenza sanitaria assistenziale di via Cavour nel cuore di Melegnano: familiare e ospite saranno separati da una vetrata, l’incontro dovrà avere una durata non superiore ai 15 minuti, la visita avverrà in presenza di operatori della Castellini che vigileranno sull’osservanza delle norme previste. «Già dalla giornata di lunedì sarà possibile inviare una mail a [email protected] e presentare la richiesta di un incontro con il proprio familiare ricoverato in Fondazione - ribadisce il presidente Olivari in conclusione -, che verrà gestita secondo principi di equità, equilibrio tra i nuclei e programmata in determinate e prestabilite fasce orarie comunicate prossimamente».

Nel frattempo ha riaperto i battenti il Centro medico Castellini, le prenotazioni saranno contenute per evitare assembramenti, per informazioni consultare il sito www.fondazionecastellini.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA