Torna un paziente positivo in terapia intensiva a Lodi
L’area sub intensiva dell’ospedale di Lodi ai tempi dell’emergenza (Archivio)

Torna un paziente positivo in terapia intensiva a Lodi

I dati delle ultime ore: tre nuovi casi nella provincia

Torna un paziente positivo al Covid nella terapia intensiva dell’ospedale Maggiore di Lodi. Dopo settimane di grande tranquillità sul fronte dei ricoveri, ieri l’Azienda Socio-Sanitaria Territoriale di Lodi registrava 4 pazienti positivi ricoverati, tutti residenti in provincia di Lodi, di cui 3 in area gialla, 1 in terapia intensiva. Non sono stati resi noti altri dettagli sulla persona ricoverata, né sull’età né sulle sue condizioni di salute. Nei giorni scorsi erano presenti in ospedale 5 persone tutte in area gialla, di cui alcune con polmonite interstiziale in corso.

Il contagio in regione rallenta ma solo per la minore attività dei laboratori la domenica, che si riflette nei dati del lunedì. In regione sono stati segnalati 208 positivi su 11mila 621 tamponi elaborati, per un tasso di positività che sale all’1,7 per cento. Restano stabili i ricoveri, 138 con +3 in area medica Covid non intensiva, 30 in totale con -1 in terapia intensiva. C’è stato anche 1 decesso, per 33mila 810 lombardi morti con coronavirus dal 20 febbraio 2020. Tra i territori, a Milano sono stati segnalati +100 nuovi casi, in provincia di Lodi solo +3. Non erano disponibili i dati comune per comune ieri, ma i nuovi casi sono stati segnalati a Lodi e Tavazzano, mentre a Casale si è registrato -1 caso dopo i +12 del fine settimana. L’ondata di nuovi positivi a Casale sembra legata a due distinti focolai di natura domestica, con tutti i componenti di due diversi nuclei famigliari che sono entrati come positivi nel portale di controllo di Ats Città Metropolitana. Lo stesso sindaco di Casale Elia Delmiglio ha spiegato come in città gli attuali positivi siano 34 «tutti al domicilio con sintomatologie lievi o assenti. La maggior parte dei positivi (più del 70 per cento) ha meno di 25 anni». Nel Sudmilano domenica sono stati registrati +2 nuovi casi, +1 a San Giuliano e +1 a Mediglia, mentre ieri non erano disponibili i dati comunali.

La campagna vaccinale continua a correre nel Lodigiano: i dati aggiornati a domenica 18 indicano 4mila 024 somministrazioni effettuate per un totale di 336mila 600. Le persone che hanno ricevuto la prima dose domenica sono solo +62, e i pazienti che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino oggi sono 200mila 653. Sono numerose le seconde dosi, +3mila 922, per un totale di 142mila 147 pazienti che hanno ricevuto la piena copertura con entrambe le dosi di vaccino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA