Tavazzano, pacchetto fiscale per l’emergenza Covid

Tavazzano, pacchetto fiscale per l’emergenza Covid

Villa: «È ciò che possiamo fare ad oggi con gli strumenti che lo Stato ci dà»

Arrivano le prime misure in tema di tassazione per l’emergenza Covid, rivolti a cittadini e attività produttive, anche a Tavazzano con Villavesco. Con una delibera di giunta, l’amministrazione Morosini ha mosso i primi passi per andare incontro alla situazione straordinaria vissuta sul territorio comunale e alleggerire famiglie e attività produttive, adeguandosi a quanto già disposto dai decreti del Governo. In primis sull’imposta comunale sulla pubblicità e sulla Tosap, la tassa per l’occupazione del suolo pubblico, ma anche sull’invio degli avvisi di accertamento per la riscossione dei tributi comunali ancora non versati. «Credo sia un piccolo passo, so bene che servirebbe molto di più, ma è ciò che possiamo fare ad oggi con gli strumenti che lo Stato ci dà. Abbiamo almeno preso fiato e tempo per capire cosa lo Stato ci lascerà fare» spiega l’assessore al bilancio Mirko Villa.

Nel dettaglio, la delibera proroga i termini di scadenza per il versamento dell’imposta comunale sulla pubblicità al 31 maggio, per i periodi compresi tra l’8 marzo al 31 maggio, senza applicazione di sanzioni e interessi, fatta salva la possibilità di adottare ulteriori provvedimenti in ragione delle misure che saranno poi assunte dal Governo. Prorogati al 31 maggio anche i termini di scadenza per la Tosap - relativi allo stesso periodo -, sospesa invece fino al 31 maggio anche l’attività di invio degli avvisi di accertamento e degli inviti al pagamento relativi ai tributi comunali, come sono spesi i piani di rateizzazione per i quali è già stata emessa la cartella esattoriale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA