Tavazzano, cane folgorato sul tombino: esposto dell’associazione AIDAA
Il tombino “incriminato” di Tavazzano

Tavazzano, cane folgorato sul tombino: esposto dell’associazione AIDAA

La morte del rottweiler il quinto caso in pochi giorni in Lombardia: in un caso è finitpo all’ospedale anche il padrone

L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente - AIDAA lunedì invierà cinque esposti denuncia contro i sindaci di Milano, Cesano Boscone, Bareggio, Como e Tavazzano “per la mancata pulizia e manutenzione dei tombini che colmi d’acqua hanno fatto da conduttori di corrente causando in circostanze e luoghi diversi la morte di cinque cani”. Il caso di Tavazzano dove mercoledì scorso è rimasto folgorato un rottweiler, mentre il 29 un altro cane se l’era cavata dopo essere stato soccorso in una clinica veterinaria della zona, sarebbe secondo AIDAA il terzo in pochi giorni in Lombardia dopo quelli di Bareggio e Como.Il quarto caso a Cesano Boscone dove il padrone aveva portato fuori i suoi due cani a sgambare, purtroppo per uno di loro il passaggio sul tombino è stato fatale. Ultimo grave caso a Milano nella zona delle colonne, dove un cane di razza Lagotto è rimasto ucciso dalla corrente dispersa da un faretto interrato, in questo caso anche il suo conduttore è finito in ospedale colpito da una forte scossa elettrica. Quello della dispersione di corrente è un fenomeno dovuto spesso alla mancata manutenzione dei tombini, che pieni d’acqua e a contatto con fili elettrici scoperti diventano conduttori micidiali di corrente che è stata fatale per cinque cani, mentre uno si è salvato per miracolo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA