Tangenziale di Casale, il cantiere entra nel vivo: ora si allarga la provinciale 141
Il cantiere per la nuova tangenziale (archivio)

Tangenziale di Casale, il cantiere entra nel vivo: ora si allarga la provinciale 141

Intanto nella zona di uno dei nuovi svincoli i lavori portano alla luce un’antica fornace

Si apre “un nuovo fronte” nel cantiere della tangenziale di Casalpusterlengo: l’allargamento della strada provinciale 141 fra Zorlesco e la strada Mantovana. Nell’ambito del maxi intervento di Anas infatti è stato previsto l’ampliamento fino a 8 metri del tratto di strada provinciale Brembio-Somaglia che da Zorlesco arriva al passaggio a livello in direzione della strada provinciale 234: un percorso strettissimo, problematico anche per due auto che si incrociano. Inizialmente il tracciato sarà utilizzato come area di cantiere da Anas, in quanto proprio in quella zona sorgerà uno degli svincoli della variante alla via Emilia. In seguito rimarrà come sedime finalmente ampliato a disposizione della circolazione. Per permettere lo svolgimento dei lavori in capo ad Anas, che inizieranno martedì 22 marzo, la provincia di Lodi ha ordinato la chiusura temporanea della circolazione lungo la strada provinciale 141 dal chilometro 8+200 al chilometro 10+500 (il tratto fra la frazione di Casalpusterlengo e il passaggio a pochi metri dallo stabilimento Lidl). La durata dell’intervento di ampliamento è stimato in 21 giorni lavorativi.

Nel frattempo spunta una fornace in mezzo al cantiere della tangenziale di Casalpusterlengo. Il ritrovamento riguarda il comparto che si estende lungo la strada provinciale 142 Casalpusterlengo-Somaglia, in direzione dell’ospedale di Casalpusterlengo, una zona strategica, destinata ad ospitare uno degli svincoli della variante alla vie Emilia. Anas ha provveduto ad avvertire l’ente archeologico di competenza, dunque la Soprintendenza, ma al momento il ritrovamento non ha influito sul cronoprogramma dei lavori. Il maxi cantiere infatti è operativo su più fronti. A fare la differenza sarà piuttosto il risultato delle verifiche sulla fornace.


© RIPRODUZIONE RISERVATA