Tagli congelati all’Auchan ma il futuro resta incerto
San Rocco: una manifestazione sindacale promossa dai lavoratori Auchan

Tagli congelati all’Auchan ma il futuro resta incerto

Grande distribuzione, un incontro promosso dal Pd per fare il punto della situazione

Licenziamenti bloccati nel 2020 nel passaggio Auchan-Conad, ma rimane il timore per il futuro dei lavoratori. E nel dubbio restano anche 50 dipendenti dell’indotto, pulizie e sorveglianza. È la fotografia fatta nel corso dell’incontro in videoconferenza di ieri sera promosso dalla Federazione provinciale del Pd , con la partecipazione del segretario provinciale Roberta Vallacchi e di Giuseppe Foroni della Commissione Lavoro, con gli interventi del Sottosegretario allo Sviluppo economico del Pd Alessia Morani, il senatore Alan Ferrari, membro della Commissione Bilancio di palazzo Madama, e gli esponenti sindacali Renzo Frau (UilTucs Lombardia), Ivan Cattaneo (Filcams Cgil) e Stefano Galli (Fisascat Cisl Pavia e Lodi). Nel punto fatto dai parlamentari Pd è emerso «come Conad abbia assunto l’impegno a non effettuare licenziamenti nel corso del 2020 e questo è un punto di partenza importante», soprattutto a fronte dei quasi 5mila esuberi dichiarati in fase di perfezionamento dell’acquisizione.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 9 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA