Spunta una bomba a lato della via Emilia:  gli artificieri la fanno brillare, statale chiusa

Spunta una bomba a lato della via Emilia:

gli artificieri la fanno brillare, statale chiusa

Il ritrovamento in un fosso a San Martino durante i lavori dell’Anas

Un residuato bellico della Seconda Guerra Mondiale spunta da un fossato a lato della via Emilia. È stata scoperta mercoledì pomeriggio e subito fatto brillare la bomba rimasta inesplosa, per almeno 75 anni, e quindi inerte sotto uno strato di terra e radici in territorio di San Martino in Strada a pochi passi da Muzza Piacentina. A portare alla scoperta sono stati l’escavatorista della ditta Sangalli Spa di Mapello e alcuni responsabili di Anas, sul posto per operazioni di controllo di routine dei lavori di consolidamento delle sponde.

Subito sono state allertate le Forze dell’Ordine, a cui ha fatto seguito anche l’arrivo degli Artificieri da Cremona. A rompere il silenzio venutosi a creare nella zona le due esplosioni, con altrettante piccole nuvole di fumo e l’odore dato dallo scoppio che hanno sancito la definitiva chiusura delle operazioni. La statale è rimasta chiusa complessivamente per circa un’ora.


© RIPRODUZIONE RISERVATA