SORDIO Posata la prima pietra del polo logistico internazionale
Posata la prima pietra del polo logistico di Sordio

SORDIO Posata la prima pietra del polo logistico internazionale

Via alla realizzazione di un maxi insediamento a elevato standard tecnologico

Posata la prima pietra, il cantiere del nuovo polo logistico internazionale di Sordio, ha preso ufficialmente il via con un maxi insediamento nel Lodigiano a elevato standard tecnologico.

Stamattina, giovedì primo luglio, si è svolta la celebrazione dell’avvio dei lavori al cospetto di Agostino Emanuele, country manager di Vgp Italy, di Davide Barbagallo, director international sales & operations di Gls Italy, e dei rappresentanti istituzionali del territorio: presenti per l’occasione il sindaco di Sordio, Salvatore Iesce con una rappresentanza dell’amministrazione comunale e il maresciallo Antimo Principe, del comando dei carabinieri di Tavazzano con Villavesco.

La struttura, che sorgerà su una superficie di circa 27mila metri quadrati, verrà consegnata a gennaio 2022 con l’obbiettivo di fornire parchi logistici e semi industriali di alta qualità.

Gls Italy, uno dei principali player di corriere espresso in Italia, ha previsto un investimento di 8 milioni di euro per dotare l’hub di un elevato standard tecnologico e di automazione che gli consentirà di smistare più 21mila colli all’ora, verso il futuro della logistica.

«Siamo orgogliosi di essere qui oggi a celebrare un altro importante traguardo per Vgp Italy con la posa della prima pietra del parco logistico di Sordio insieme a Gls Italy – afferma Agostino Emanuele, country manager Vgp Italy -. Grazie alla collaborazione con il nostro partner e al supporto delle istituzioni locali, possiamo considerare questo grande progetto un grande successo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA