Si organizzi un incontro pubblico

L’Associazione Vivambiente di Castelnuovo Bocca d’Adda aggiunge il suo pensiero alle numerose considerazioni pubblicate da “Il cittadino” in questi ultimi tempi relativamente alla Centrale per la produzione di energia elettrica, da costruire presso la confluenza dell’Adda. Anzitutto una considerazione. Il silenzio dell’Associazione in proposito non è dovuto a indifferenza o, peggio ancora, a sostegno dell’approvazione del progetto, bensì a dare tempo alla raccolta di dati utili a costruire un quadro su cui ragionare con obiettività.Vivambiente ha iniziato a indagare ancora prima che la notizia facesse la sua comparsa sulla stampa, a seguito di informazioni ufficiose di cui è venuta a conoscenza.Si è mobilitata subito presso l’Ufficio Tecnico del Comune da cui è stata informata di una conferenza dei servizi tenuta nel 2010 presso la Provincia di Lodi a cui ha partecipato il tecnico comunale.La documentazione acquisita è stata esposta all’albo comunale per 45 giorni, senza che in tale periodo siano pervenute osservazioni.Vivambiente ha visionato il progetto, ma non può esprimere valutazioni in proposito per mancanza di competenze tecniche.Un consigliere dell’Associazione ha partecipato all’incontro tenuto presso il Comune di Crotta d’Adda, promosso dal Sindaco, in cui sono state sollevate perplessità nei confronti di un’ opera che potrebbe comportare problemi a causa dell’innalzamento del livello del fiume.In quell’occasione il titolare del progetto ha espresso l’intenzione di promuovere un incontro pubblico, con la presenza dei tecnici che hanno elaborato il progetto, presso il Comune di Castelnuovo, per illustrare l’opera in ogni dettaglio con il supporto degli esperti. Ad oggi l’incontro non è ancora avvenuto.Vivambiente ha sollecitato il sindaco di Castelnuovo a indire una riunione in tempi brevi, con la possibilità di partecipazione estesa alle associazioni di impegno ambientale, a coloro che hanno le competenze per esprimere un parere tecnico, a tutti gl’interessati al problema, oltre che ai rappresentanti degli enti locali. Il Sindaco ritiene opportuno organizzare l’incontro pubblico dopo la sua partecipazione alla conferenza dei servizi, che la Provincia di Lodi intende promuovere al più presto, per entrare in possesso di un quadro completo ed esaustivo della situazione.È di oggi (30 gennaio) la notizia di un summit tenuto in Provincia con la presenza di rappresentanti di ogni ente coinvolto con competenze specifiche, compresi il Consorzio di Bonifica e il Parco Adda Sud. Restiamo in attesa di conoscere l’esito di questo incontro.Queste sono le informazioni in nostro possesso. Siamo determinati a mantenere vigile l’attenzione per lo sviluppo della vicenda e a rendere pubblici eventuali aggiornamenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA