Alessandro Matri mette all’asta le maglie di una carriera per raccogliere fondi

Alessandro Matri mette all’asta le maglie di una carriera per raccogliere fondi

«Se n’è andato anche il papà di un mio amico: bisogna agire»

«Sono morte tante persone qui. Anche il papà di un mio amico, a Graffignana». L’attaccante Alessandro Matri, classe 1984, giocatore di Serie A, ha pensato che «fosse giusto aiutare l’ospedale» della sua provincia. «Se si riesce a fare del bene - dice - si fa volentieri». Così si è inventato una iniziativa, che è stata lanciata sui social anche dalla sua partner, la modella Federica Nargi. Si tratta di un’asta delle magliette che il calciatore di Graffignana ha scambiato con gli avversari, durante le partite di serie A, nel corso della sua carriera. Compresa quella di Del Piero, una maglietta, dice Matri, ex calciatore bianconero, alla quale ero «più affezionato delle altre». «L’ho scambiata con Del Piero durante la partita Juventus-Cagliari, a Torino, nella stagione 2008 - 2009. Un incontro - spiega - durante il quale vincemmo 3 a 2».

L’asta, partita sabato, attiva su eBay, durerà fino a sabato prossimo. «In vendita - spiega - ci sono la mia maglietta, quelle di Ronaldinho, Pirlo, Buffon, Chiellini, Dybala, Higuain, Nainggolan, Bonucci, Romagnoli, Pepe, Callejon, Brocchi, Andre Silvan, Totti, Icardi, Kakà e Del Piero». Per partecipare all’asta è sufficiente consultare il sito eBay e cercare “MatriXlodi”. L’asta parte da un euro per maglietta. Quella di Chiellini ha già collezionato 60 offerte ed è arrivata a 510 euro. Quella di Buffon, il portiere bianconero, indossata durante la stagione 2016/2017, è arrivata a 985 euro per un totale di 87 offerte.

La maglia più contesa è quella di Del Piero, che ha superato i 3mila euro in sole 49 offerte. Dybala è arrivato già a oltre i mille con 62. La maglietta di Pirlo, indossata nella stagione 2014 - 2015 è salita a 955 euro.

La maglietta di Ronaldinho, stagione 2009 - 2010, si sta avvicinando a quella di Del Piero. È andata già a 2360 euro (88 le offerte). La maglia di Kakà ne ha totalizzati 1000, Bonucci 206 e Totti 515 «L’iniziativa - spiega Matri - è stata realizzata insieme ad ArenBi onlus. Ringrazio tutti i giocatori che mi hanno regalato le loro magliette e che stanno contribuendo a diffondere l’iniziativa - dice Matri - e anche tutti quelli che stanno partecipando. Con i loro contributi riusciremo ad aiutare il mio ospedale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA