Sarà Raffaele Pe il Fanfullino 2022
Raffaele Pe

Sarà Raffaele Pe il Fanfullino 2022

Premiato a San Bassiano il 36enne controtenore lodigiano

Un doppio simbolo di «rinascita». Perché dopo l’anno zero del Covid, e il più alto riconoscimento cittadino assegnato a tutta la popolazione per come ha affrontato con coraggio e responsabilità quel che non era immaginabile prima, il premio punta a mettere in luce il talento, la bellezza di una voce conosciuta in tutto il mondo, simbolo di una categoria - lo spettacolo - tra quelle che più hanno pagato il lungo stop a causa della pandemia. È Raffaele Pe, controtenore lodigiano doc e astro del panorama musicale mondiale, il Fanfullino della Riconoscenza 2022.

La scelta è stata annunciata ieri dalla Familia Ludesana, guidata dal regiù Paolo Caretta, a poche settimane, peraltro, dalla cerimonia di consegna del premio 2021, di scena lo scorso 10 ottobre al teatro Alle Vigne di Lodi.

«La scelta 2022 è quella di un controtenore di fama mondiale, sempre in tour nei teatri più prestigiosi del pianeta, un lodigiano purosangue individuato per bravura e notorietà - spiega il regiù Caretta -: poche settimane fa abbiamo assegnato il Fanfullino 2021 a tutta la popolazione lodigiana per il comportamento tenuto durante la pandemia, adesso cerchiamo di guardare oltre l’emergenza con questa assegnazione ad un esponente di primissimo piano di quel mondo dello spettacolo particolarmente colpito dalla crisi Covid».

Nato a Lodi nel 1985, Raffaele Pe ha percorso i primi passi nella musica proprio in città, alla Cappella Musicale del Duomo. Artista di riferimento per la scena barocca della nuova generazione, Pe collabora con direttori e registi del calibro di Savall, Gardiner, Christie, Antonini, Vick, Guth, Pizzi, Michieletto. La premiazione, come di consueto, anno del Covid a parte, tornerà a essere il prossimo 19 gennaio per San Bassiano.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola martedì 26 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA