SANT’ANGELO Spuntano i ladri di panchine, le smontano e le imballano

SANT’ANGELO Spuntano i ladri di panchine, le smontano e le imballano

Sventata la razzia lungo la ciclabile alla frazione Ranera

Rossella Mungiello

Le smantellano dalla postazione e le smontano pezzo dopo pezzo. Per poi imballarle e nasconderle in un campo di granturco poco oltre, in attesa forse di andarle a riprendere più tardi. Intanto però vengono trovate dal responsabile del servizio manutentivo di Palazzo Delmati Giancarlo Boari che le recupera e le riporta nel magazzino comunale.

Tentativo di furto per due delle nuove panchine posizionate sulla pista ciclabile in direzione della frazione Ranera, lungo la provinciale 17, percorso in fase di conclusione – all’appello manca l’illuminazione e la posa delle nuove piante, circa un centinaio quelle che saranno messe a dimora lungo la pista – e realizzato da Palazzo Delmati. L’assenza delle due panchine sul percorso non è passata inosservata a chi frequenta a piedi o su due ruote il nuovo tragitto, che ha notato la piattaforma vuota e ha poi segnalato l’anomalia sui social con tanto di immagini. «Non si tratta di un vandalismo, ma di un vero e proprio tentativo di furto – spiega l’assessore ai lavori pubblici e viabilità Antonio Lucini - : erano state rimosse e imballate con lo scotch e poi nascoste in un campo di granturco, dove fortunatamente sono state recuperate dal capo operaio Boari. Le riposizioneremo al più presto, magari con un ancoraggio rafforzato, saranno i tecnici a valutarlo. Certo è che non si può blindare ogni infrastruttura. Avremo presto anche la nuova illuminazione a led, che sarà posata a partire dal mese prossimo, per aumentare la sicurezza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA