Sant’Angelo, lotta al  degrado alla Gescal
Rimosse altre quattro auto nel complesso Gescal di via Polli e Daccò a Sant’Angelo

Sant’Angelo, lotta al degrado alla Gescal

Sono state rimosse dalla polizia locale altre auto abbandonate in zona

Da anni quelle auto abbandonate nel mirino dei vandali e dell’oblio del tempo, suscitano rabbia e indignazione. Rimosse altre quattro auto abbandonate da anni, e diventate ormai rifiuti ferrosi, nel comparto Gescal di via Polli e Daccò. Gli agenti di polizia locale sono entrati in azione, con la ditta specializzata in rimozioni e la supervisione dell’assessore alla sicurezza Domenico Beccaria. Con i tre veicoli rimossi in una prima parte dell’intervento nelle settimane precedenti, sono sette i mezzi portati via dal comparto popolare grazie all’accordo tra Comune di Sant’Angelo e Aler Pavia-Lodi.

A fare il punto sull’attività del comando di polizia locale al termine dell’operazione, il comandante Flavio Grassi e il sindaco di Sant’Angelo Maurizio Villa.«Questo è un momento importante, reso possibile anche dalla fattiva collaborazione con Aler, che ci ha permesso di intervenire in un contesto di proprietà di Aler stessa, e quindi non di competenza comunale, grazie ad un accordo che diventerà anche una convenzione - spiega il sindaco Villa - : spesso assistiamo a critiche al comando di polizia locale, ma nonostante l’organico ancora carente, il presidio del territorio è aumentato, anche con servizi di vigilanza serale, che potrebbero essere anche aumentati in futuro. Lo sforzo degli agenti è stato poi massimo nel momento dell’emergenza e questo va riconosciuto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA