Sant’Angelo, la piscina fa subito il pienone

Sant’Angelo, la piscina fa subito il pienone

L’impianto è stato inaugurato solo da pochi giorni e ha fatto registrare un ottimo riscontro

Sono da poco passate le 10, e in viale Europa c’è già parecchio movimento: due giorni dopo l’inaugurazione della piscina scoperta di Sant’Angelo, la struttura è già la meta prediletta per le calde giornate estive santangioline. «Siamo contenti di essere riusciti ad aprire la struttura già questo fine settimana – racconta Roberto Del Bianco, presidente dei Nuotatori Milanesi a cui è affidata la gestione della struttura -. Considerato che abbiamo aperto quasi all’improvviso, senza troppa informazione, direi che stiamo avendo un ottimo riscontro». A fornire i numeri è Federico Bombardieri, responsabile dell’impianto: «Abbiamo inaugurato sabato, e già domenica, al primo giorno di apertura, abbiamo avuto circa 150 ingressi. Lunedì l’affluenza è stata più bassa ma comunque importante: c’è molta curiosità, molta voglia di tornare in piscina. Comunque non abbiamo problemi di spazio per ora: tra vasca e solarium possiamo accogliere 400 persone». Il responsabile si muove continuamente tra le vasche, gli spogliatoi e l’ingresso. Senza prendersi un attimo di pausa in questi primi giorni di apertura, Bombardieri spiega a un ragazzo il percorso giusto per arrivare alla vasca e gli ricorda la doccia “saponata” preventiva, poi dà uno sguardo alla vasca e torna in biglietteria, dove qualcuno chiede la riduzione per gli under 14, ma ha scordato a casa la carta d’identità. Anche se il tariffario approvato vorrebbe che il biglietto ridotto si applicasse sotto i 12 anni, il presidente spiega: «In questa estate particolare, per venire incontro ai più giovani, l’abbiamo esteso fino ai 14enni».

In un normale martedì mattina, la struttura ospita alcuni adolescenti, ma anche un gruppo di bambini, una coppia di giovani e una manciata di adulti. Se ne stanno chi in acqua, chi a prendere il sole sulla “spiaggia” di sabbia che circonda la vasca. «Abbiamo lettini e ombrelloni distanziati – mostra Bombardieri -. Abbiamo diversi assistenti alle vasche che, però, si occupano anche di far rispettare tutte le norme per il distanziamento sociale. In totale, lo staff è composto da circa 35 persone».

In biglietteria, gli addetti spiegano i vari prezzi per l’utilizzo della piscina coperta, di quella scoperta, dei lettini; spiegano come funzionano le fasce relax a prezzo ridotto (nei giorni festivi, dalle 12 alle 14 e dalle 17 alle 19) e gli orari della struttura, aperta ogni giorno dalle 10 alle 19. Il chiosco bar, invece, alza la serranda a partire dal primo pomeriggio: «In realtà – afferma Bomberdieri – questi sono orari di massima: stiamo ancora cercando di calibrare i tempi in base alle necessità dei bagnanti, in modo da offrire il servizio migliore possibile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA