SANT’ANGELO Il Cupolone pronto a riaprire come polo vaccinale
L’hub di Sant’Angelo potrebbe riaprire

SANT’ANGELO Il Cupolone pronto a riaprire come polo vaccinale

Avviato un confronto tra Azienda sanitaria e Regione in vista della terza dose

Vaccinazioni, pronti a ripartire anche al Cupolone di Sant’Angelo. A seconda di come evolverà l’agenda della profilassi contro l’infezione da coronavirus. Lo ribadisce dopo l’annuncio dei giorni scorsi il direttore generale dell’Asst Salvatore Gioia. Il primo cittadino di Sant’Angelo Maurizio Villa si è già detto disponibile. «Non c’è bisogno di alcun accordo ulteriore - commenta il sindaco -; l’accordo che avevamo già siglato un anno fa vale fino a marzo del 2022. L’hub del Cupolone era stato attivo da novembre a gennaio per la vaccinazione anti influenzale, poi sono arrivati i militari per la vaccinazione anti Covid». Il centro ha funzionato fino alla fine di settembre e ora è pronto a riaprire i battenti. «Il Cupolone è a disposizione dell’Asst - spiega il sindaco -, ci siamo già sentiti per una eventuale apertura, anche se non c’è ancora una data. Il centro è rimasto allestito, da quando sono andati via i militari. Devono solo entrare gli operatori sanitari, ripristinare i collegamenti telematici e fare i vaccini. Ci sono ancora le paratie e i box appositi. Il Comune mette sicuramente a disposizione il personale della protezione civile di Sant’Angelo e coinvolgerà quella provinciale visto che le persone arrivano anche da fuori per la vaccinazione. Non è detto che non possa essere coinvolta anche la Croce bianca di Sant’Angelo. Sarebbe bello che si riaprisse per la terza dose, così come è stato fatto fino al 2 ottobre».


© RIPRODUZIONE RISERVATA