«Sant’Angelo, Aids: la battaglia continua»
Il medico Angelo Regazzetti con l’infermiera Cristina Patrinostro (foto d’archivio)

«Sant’Angelo, Aids: la battaglia continua»

Sette nuovi pazienti ricoverati nell’arco dell’anno, una non ce l’ha fatta

Appello a non abbassare la guardia nella giornata mondiale contro l’Aids. A lanciarlo il primario di malattie infettive del Delmati Angelo Regazzetti. Nell’ultimo anno sono 7 i nuovi casi di malati ricoverati nel reparto di Sant’Angelo. Uno di questi non ce l’ha fatta. Le terapie, oggi, sono efficaci, ma è importante, oltre alla prevenzione, arrivare subito in ospedale per la diagnosi.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de «il Cittadino» di Lodi in edicola mercoledì 2 dicembre 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA