San Rocco, rinviati ancora i lavori all’incrocio killer sulla via Emilia
Un recente incidente all’incrocio sulla via Emilia

San Rocco, rinviati ancora i lavori all’incrocio killer sulla via Emilia

Adesso Provincia e Anas danno la colpa alla carenza di materiali edili

Ennesimo rinvio per la rotatoria all’incrocio tra la via Emilia e la provinciale 145 a San Rocco al Porto: l’avvio del cantiere fissato per ieri mattina è slittato al 10 maggio, per cui dovranno passare altri venti giorni prima di vedere le ruspe, aggiungendo ritardi a ritardi. Un procrastinare che va avanti ormai da marzo, quando era prevista inizialmente l’apertura dei lavori, e che nelle scorse settimane, anche alla luce dell’ultimo grave incidente all’incrocio, aveva spinto il sindaco di San Rocco Matteo Delfini a minacciare una manifestazione di protesta. bloccando il traffico sulla statale 9. Azione sospesa allorché era stato annunciato l’inizio dei lavori proprio per il 20 aprile. Ma l’impegno anche stavolta non è stato rispettato. «Dalla comunicazione inviata dalla ditta alla Provincia si sono verificate difficoltà nell’approvvigionamento dei materiali e della segnaletica – riferisce Delfini -. È un dato oggettivo che tutte le ditte stanno facendo fatica a reperire i materiali, per cui nostro malgrado l’avvio dei lavori è stato posticipato al 10 maggio». Boccone amaro da digerire, dopo mesi di stallo e rimpalli di responsabilità tra Anas e Provincia rispetto alle colpe. «Fosse per me dovevano fare la rotatoria ancor prima che allargassero il centro commerciale nel 2019» precisa il sindaco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA