SAN MARTINO La Pergola riapre i battenti a giugno
La pulizia e la sanificazione della piscina, che riaprirà ai primi di giugno (Bagatta)

SAN MARTINO La Pergola riapre i battenti a giugno

Fervono i lavori per il rilancio della struttura del centro sportivo chiuso nel 2018, una volta a regime vi lavoreranno cento persone

Riapre a giugno la Pergola di San Martino, obiettivo diventare il punto di riferimento per sport, relax e benessere. Al via il mese prossimo la piscina scoperta con gli sport all’aperto e il bar-bistrot, poi progressivamente sarà la volta di tutte le altre attività. Una volta a regime, vi lavoreranno circa 100 persone. Aperta nel 2009 come centro sportivo e d’intrattenimento, era stata chiusa a fine dicembre 2018 e poi il complesso era finito all’asta. Acquistato da Somkid Immobiliare (gruppo Deutsche Bank) era stato poi rilevato da Smart Re, la società in cui Sergio Folli ha aggregato diversi investitori privati per il rilancio della struttura. Dopo una prima riapertura parziale a giugno 2020, tentativo scontratosi con i tempi delle autorizzazioni, ora tutta l’area è un cantiere e si punta a riavviare le prime attività a giugno.

«Green e sostenibilità sono le parole d’ordine – spiega Sergio Folli -. Vogliamo creare un luogo del benessere, dove praticare sport e stare nel verde, fare movimento e trovare una ristorazione di qualità». Il cambio d’immagine parte dall’ingresso: non più l’aia di una vecchia cascina, ora sta nascendo un giardino che introduce alle diverse aree d’attività. In tutta la struttura sono in corso manutenzioni e ammodernamenti degli impianti, delle finiture e degli arredi. Il calendario della riapertura prevede a giugno il via alla piscina scoperta, di cui è in corso la pulizia e sanificazione e dove la sabbia dell’area relax è stata sostituita dal verde, in continuità con il parco dove si trova il percorso vita e dove ci saranno attrezzi per palestra. Con la piscina partiranno le attività sportive all’aperto beach volley e beach tennis, calcetto e tennis. In contemporanea aprirà il bar-bistrot, 115 posti al coperto e altri 90 sotto il porticato esterno. Negli stessi giorni al via anche il nuovo bar-gelateria-pasticceria (nella vecchia hall d’ingresso). Per luglio poi si spera siano pronti i quattro campi da padel, realizzati sotto un pallone da 500 metri quadrati per 12 metri di altezza, con lati apribili. A settembre arriverà la prima palestra, al piano terra, il campo da basket lascerà spazio a campi da tennis coperti, poi sarà la volta degli spazi al primo piano, per una seconda palestra e una Spa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA