SAN GIULIANO Va al colosso milanese Amsa l’appalto milionario dei rifiuti

SAN GIULIANO Va al colosso milanese Amsa l’appalto milionario dei rifiuti

Il servizio affidato per 5 anni partirà dal 1 ottobre, pende ancora il ricorso al Tar presentato dalla Sangalli

Il colosso milanese Amsa ha vinto l’appalto dell’igiene urbana da oltre 30 milioni di euro. Il complesso iter, che su richiesta della giunta sangiulianese di Marco Segala si è tenuto sotto l’egida dell’anticorruzione, si è concluso con l’aggiudicazione al raggruppamento temporaneo di imprese costituito da Amsa Spa ed Egea Ambiente Srl che a San Giuliano nei prossimi 5 anni si occuperanno del servizio di igiene urbana e della gestione integrata dei rifiuti.

Il Comune fa sapere che nell’offerta è stato proposto un ribasso che ha portato il valore economico della partita a poco più di 26 milioni di euro. L’insediamento del nuovo operatore è previsto a partire dall’1 ottobre, sebbene l’insieme di novità contenute nel capitolato di gara entreranno poi in vigore nei prossimi mesi.

Il cambio di rotta troverà infatti seguito dopo la sentenza legata al ricorso al Tar presentato dal gestore uscente Sangalli. L’udienza è fissata per il 13 gennaio 2021, ma nel frattempo, dopo che è stata negata la sospensiva, il Comune ha potuto procedere comunque con l’assegnazione del bando.

Parlando delle novità che attendono in futuro i sangiulianesi, il sindaco Marco Segala afferma: «Siamo particolarmente contenti del fatto che molte delle migliorie che avevamo inserito nelle linee guida e nel piano industriale siano state effettivamente accolte. Tra queste - prosegue -, figurano il potenziamento dello spazzamento manuale e meccanizzato della città con l’utilizzo di mezzi all’avanguardia oltre all’obiettivo di arrivare al 70 per cento di raccolta differenziata (del 75 per cento alla fine del quinquennio, ndr) e all’aumento degli operatori su un territorio che è il terzo per estensione del milanese». Al tempo stesso nell’offerta è stata proposta anche l’introduzione del servizio notturno di pulizia delle strade. Sempre riguardo la rivoluzione che si sta prospettando, l’assessore all’ecologia Tatiana Francu ricorda che «ci saranno più mezzi e tutti ecologici, sarà incrementato il posizionamento dei cestini porta rifiuti e potenziato il diserbo dei marciapiedi, inoltre verrà attivato un servizio gratuito per la rimozione di scritte su edifici e immobili comunali».

Partendo da queste premesse, l’esponente della giunta conclude: «Una volta chiusa l’annosa parentesi legale con Sangalli, la nostra città crediamo possa davvero diventare sempre più vivibile e rispettosa del proprio ambiente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA