SAN GIULIANO Tentano di prelevare al bancomat con la carta “scippata” dall’auto
Una pattuglia dei carabinieri è subito intervenuta dopo il colpo all’Obi

SAN GIULIANO Tentano di prelevare al bancomat con la carta “scippata” dall’auto

Il colpo all’Obi, la coppia intercettata dai carabinieri a Rozzano

Stavano usando carte di credito rubate a un’anziana e a sua figlia, all’interno di un centro Obi di San Giuliano, ma sono stati bloccati dai carabinieri. Venerdì pomeriggio il nucleo operativo di San Donato Milanese, coadiuvato dai militari della tenenza di Rozzano, hanno arrestato per furto e indebito utilizzo di carte di credito D.H., 20 anni di Cernusco sul Naviglio, e denunciato il minorenne B.B., 17 anni di Segrate, entrambi pregiudicati e già denunciati dagli stessi carabinieri il 28 aprile scorso per tentato furto.

I due giovani, a bordo di una Fiat Multipla, intestata a prestanome, sulla quale erano stati fermati nei giorni scorsi, sono entrati nel parcheggio dell’esercizio Obi di via Po e, approfittando di un momento di distrazione di due donne di 86 e 58 anni, le hanno derubate: madre e figlia avevano appoggiato le due borse all’interno della loro autovettura Ford Fiesta, mentre stavano riconsegnando il carrello della spesa. La cinquantottenne, accortasi del furto, ha anche provato per pochi metri ad inseguire il giovane che correva con le borse in mano, senza riuscire a raggiungerlo. I carabinieri della sezione operativa si sono subito messi alla ricerca del veicolo, grazie anche alla descrizione di alcuni passanti che hanno chiamato il 112, li hanno intercettati e fermati davanti ad un istituto di credito di Rozzano con la somma di 250 euro in contanti, appena prelevata, nonché la carta di debito ed un foglietto con il numero del codice Pin dell’anziana proprietaria.

La perquisizione sulla Fiat Multipla ha inoltre consentito di recuperate le due borse sottratte a madre e figlia. La refurtiva è stata restituita, mentre l’autovettura è stata sottoposta a sequestro. A quel punto sono scattate le manette a carico di D.H. e la denuncia per il minorenne. L’arresto è stato convalidato dal Tribunale di Milano che ha applicato al ventenne la custodia cautelare in carcere.n 
Emiliano Cuti


© RIPRODUZIONE RISERVATA