SAN GIULIANO Schiamazzi e notti “agitate”, il Comune rimuove 20 panchine
Piazza Di Vittorio senza panchine

SAN GIULIANO Schiamazzi e notti “agitate”, il Comune rimuove 20 panchine

L’obiettivo è evitare nuovi episodi di tensione e garantire la tranquillità dei residenti

Per garantire quiete e sicurezza agli abitanti di piazza Di Vittorio il sindaco Marco Segala ha deciso di eliminare le circa 20 panchine che corredavano da tempo il rettangolo del centro città. In attesa di riqualificare l’area, attraverso un già previsto piano di restyling, con l’arrivo della bella stagione il primo obiettivo dell’amministrazione di centrodestra è stato quindi quello di evitare le notti agitate che negli anni scorsi hanno più volte fatto infuriare i residenti. Qualche giorno fa sono state quindi tolte tutte le sedute per scongiurare il ripetersi delle situazioni di tensione che si erano più volte create nelle scorse estati a fronte della presenza di personaggi alticci e di sbandati che erano soliti tirare fino a tarda ora nell’area circondata dai palazzi. Talvolta nel corso dei controlli, che nel periodo caldo vengono condotti regolarmente dalla polizia locale, era anche emerso che molti degli avventori provenivano da Milano ed erano soliti fare tappa nella piazza in questione da cui si alzavano schiamazzi e urla. Tutte situazioni che minavano il sonno e il desiderio di tranquillità dei cittadini che a una certa ora ambiscono al silenzio.

L’assessore ai lavori pubblici Andrea Garbellini, riguardo l’intervento per fermare la movida, fa notare: «Nonostante i lavori si siano conclusi da pochi giorni, i residenti hanno già notato dei grossi miglioramenti e si sono mostrati quindi soddisfatti della scelta che è stata intrapresa dal sindaco a seguito delle loro segnalazioni». Dal municipio arriva notizia che le panchine sono state tutte recuperate in quanto alcune andranno a corredo del comparto Aler di via Repubblica e in parte verranno posizionate lungo la pista ciclo-pedonale di via Trieste. Il nuovo provvedimento si aggiunge a una serie di altre azioni intraprese dalla giunta a vantaggio dell’ordine pubblico e del decoro. Tra queste, nel 2021 Segala ha varato un’ordinanza, che è rimasta in vigore per un determinato periodo di tempo, con la quale ha imposto la chiusura serale anticipata dei locali di via Sanremo con l’obiettivo di frenare uno scenario fatto di bottiglie rotte, rifiuti ed episodi di inciviltà. E ormai da diversi anni è anche in vigore il divieto di vendita e consumo delle bevande alcoliche da asporto dopo una determinata ora proprio al fine di evitare alterchi da parte di chi è solito alzare il gomito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA